“Ex nimio, ut dicunt, coitu”

Citazione da: “L’uomo del Rinascimento” a cura di Eugenio Garin

“(…) Lo stesso vale anche per i costumi sessuali non proprio castigatissimi di numerosi cardinali di questi decenni, spesso circondati da una prole più o meno numerosa ma quasi sempre debitamente legittimata e anche dotata di qualche buona rendita ecclesiastica. Si pensi ai molti e invadenti figli che il cardinal Rodrigo Borgia aveva avuto dalla celebre Vannozza e che ne condizioneranno poi la politica papale, così come quella di Innocenzo VIII Cibo era stata condizionata dalla necessità di accasare adeguatamente il figlio Franceschetto (…). Un altro futuro papa, Alessandro Farnese, fatto cardinale a 25 anni nel 1493, metterà al mondo almeno 4 figli, uno dei quali diventerà poi il primo duca di Parma e Piacenza. E altrettanti ne avrà il cardinal Innocenzo Cibo, “dedito ai piaceri mondani e a qualche lascivia”, secondo l’ambasciatore veneziano nel 1533, così come l’autorevolissimo Ercole Gonzaga, che morirà a Trento come presidente dell’ultima convocazione del concilio nel marzo del 1563. Di Marco Vigeri, il fido collaboratore di Giulio II da lui elevato alla porpora nel 1505, si scriverà che era “huomo tanto dedito alla sensualità et alla carne che, publicamente tenendo una donna a posta sua, lasciò di lei alcuni figliuoli dopo la morte”. Un diarista pontificio poteva tranquillamente annotare, nel luglio del 1506, che la morte di un altro membro del sacro collegio era da attribuirsi senza possibilità di dubbio alle sue sregolatezze erotiche, “ex nimio, ut dicunt, coitu”. Lo stesso disse il Garimberti di un nipote di Leone X, il cardinal Luigi de Rossi, a suo avviso portato precocemente alla tomba dalla “sozza (…) infame e licentiosa sua vita”. E anche quel matricolato furfante del cardinal Benedetto Accolti nel 1549 passò a miglior vita per un’apoplessia causata, a giudizio dei medici, dal “continuo et straordinario bere che ha fatto molti anni”, dai “molti disordini et maxime di donne, et la nocte che morì ne haveva un seco.

Pier Paolo Alfei

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...