“Il Nido delle Aquile come regola per le vacanze ancora oggi: le vacanze ai tempi di Fb”

(contenuto proposto da Rosaria Fortuna)

C’erano una volta le vacanze e ci sono ancora: le donne al mare con i bambini e gli uomini in città a lavorare. L’estate è stata quasi sempre vissuta così, come se fosse più una stagione legata al riposo dalla famiglia, uno spazio libero per chi durante l’anno viveva sotto lo stesso tetto, e forse non ne aveva voglia. Di contro Hitler negli anni ’20 nei dintorni di Obersalzberg costruì un villaggio bunker, un quartier generale delle vacanze. Un modo per controllare sempre chi gli era vicino. La negazione della vacanza stessa. Oggi, la vacanza si vive in qualsiasi stagione, le famiglie sono sempre più allargate, Fb è onnipresente e quelle che sembrano vacanze quasi quasi sono un incubo. Forse basterebbe spegnere il cellulare e scegliere davvero un posto in cui fare una pausa. Possibilmente da soli o con chi non abbia voglia di raccontare agli altri quanto è felice. Altrimenti si corre il rischio di scambiare la rete per un bunker.

Rosaria Fortuna

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...