Tra cronaca e storia nelle immagini del grande Achille Beltrame

Un tempo delle straordinarie immagini illustravano ciò che accadeva nel mondo, mentre non esisteva neanche la televisione: erano le preziose copertine della ‘Domenica del Corriere’ firmate dall’illustratore Achille Beltrame.
L’8 Gennaio 1899 nelle edicole italiane il settimanale del “Corriere della Sera” fa il suo esordio con la tavola intitolata “Tempesta di neve nel Montenegro”, la prima delle tante che riscuote successo nei lettori italiani creando un forte interesse sia per la maestria del disegno, sia perché –e forse più importante- anche chi non sapeva leggere ‘leggeva’ grazie al disegno ciò che l’articolo accanto riportava.
Formato all’Accademia di Belle Arti di Brema, il giovane Beltrame a soli 28 anni fu chiamato dall’allora direttore della testata milanese, l’anconetano Luigi Albertini, siglando così l’inizio di una proficua collaborazione, con ben 4662 tavole di illustrazioni disegnate dalle foto di notizie importanti con una breve didascalia in fondo alla pagina: da quelle legate ai grandi della storia, come la morte di Giuseppe Verdi nel 1901 al terribile disastro del Titanic nel 1912, o a notizie più leggere come la copertina del 1911, datata nella settimana dal 5 al 12 Marzo: ‘Il grottesco nell’ultima moda: signore coi pantaloni derise e fischiate alla loro comparsa in pubblico’.
Ma senza ombra di dubbio la sua tavola più famosa, fra le tante da lui disegnate nella sua carriera, è quella pubblicata nel numero 27°, datata 5-12 Luglio 1914: ‘L’assassinio dell’arciduca Francesco Ferdinando erede al trono d’Austria, e di sua moglie’.
Lo scrittore Dino Buzzati di lui scrive: “Attraverso le immagini da lui create i grandi e più singolari avvenimenti del mondo sono arrivati pur nelle sperdute case di campagna, in cima alle solitarie valli, nelle case umili, procurando una valanga di notizie e conoscenze a intere generazioni di italiani che altrimenti è probabile non ne avrebbero saputo nulla o quasi. Un maestro dell’arte grafica, quindi, ma anche un formidabile maestro di giornalismo.”

Marilde Andreano

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...